La sala sbagliata!

March 9, 2017

 

Carissimi amici, è da un pò che non scrivo, il tempo è tiranno, a volte vola via inesorabile e non ci permette di dedicarci a tutto quello che vorremmo. Ma veniamo a noi…

 

Oggi voglio parlarvi della scelte della sala per le Vostre cerimonie in generale e, quindi, non solo per i matrimoni.

 

Sempre più spesso, purtroppo, mi è capitato di essere invitata in sale per nulla adatte all'evento che si stava svolgendo, sono stata obbligata a rimanere seduta tutto il tempo perché la sala era troppo piccola; inoltre in conseguenza di questo, non vi era nessun tipo di animazione o distrazione (troppo poco spazio anche solo per mettere una cassa, figuriamoci per un’animazione completa …). E se è vero che a portata servita a tavolo si dovrebbe scegliere qualcosa di soft, è vero anche che riempire i tempi morti tra una portata e l’altra è d’obbligo, per evitare che le persone si accascino sul tavolo in preda ad attacchi di sonno causati dalla digestione e dall'attesa spesso lunga della portata successiva.  

 

Location spesso meravigliose ma rovinate dall’assurdità di fare entrare 200 persone in spazi che ne potevano occupare a malapena 100.

Come fare, quindi?

 

Se si ha un budget troppo basso e con troppi inviati si rischia di dover scegliere una sala piccola perché meno costosa, con la conseguenza di far stare tutti gli invitati come sardine, oppure capita di voler per forza scegliere una sala solo perché di prestigio o perché di moda, oppure perché è stato sempre il nostro sogno, senza però tenere in considerazione il numero degli invitati. Il risultato è che spesso se si parla di cene o feste in piedi, dove la maggior parte delle persone tenderà a stare fuori dal locale; se invece si tratta di cene o pranzi seduti, si avranno persone costrette all’immobilità tutto il tempo, con il rischio che qualche cameriere inciampi nella sedia e lascio alla Vostra immaginazione quello che neanche nelle migliori candid camera riuscireste a vedere…

 

Se si opta per una festa all’aperto bisogna, inoltre, calcolare sempre un piano B, questo perché in caso di pioggia la festa può essere un successo anche all’interno. La prima regola da seguire è valutare la capienza della sala interna che deve essere pari o superiore allo spazio esterno, affinché tutti possano muoversi con libertà e godersi l’evento.

 

Insomma, a volte dobbiamo arrenderci alle esigenze tecniche e, forse, la scelta migliore sta tra il cambiare location, oppure diminuire il numero degli invitati. Non so Voi, ma se la lista è stata ben fatta, perché offendere qualcuno lasciandolo fuori quando a disposizione abbiamo tante location meravigliose diverse tra loro e più adatte alle nostre esigenze?

 

Un saluto dalla Vostra Wedding Planner

Alessandra

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Storia di una Wedding Planner...

March 9, 2017

1/1
Please reload

Post recenti

November 10, 2017

October 13, 2017

March 9, 2017

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© Copyright 2018-2019 - Fabbrica Degli Eventi