Storia di una Wedding Planner...

March 9, 2017

Eccomi, mi presento, mi chiamo Alessandra è sono una Wedding Planner.

Ma chi o cosa è una Wedding Planner? Per Wikipedia è questo:

 

“L'espressione inglese wedding planner, in italiano organizzatore di matrimoni, si riferisce a una figura professionale che presta alle coppie in procinto di sposarsi qualunque genere di consulenza rispetto all'organizzazione del giorno delle nozze. Questo genere di attività è piuttosto diffusa negli Stati Uniti d'America e in altre nazioni occidentali.

Dalle parole inglesi Wedding, ossia Matrimonio, e Planner ossia pianificatore, si definisce già, almeno in parte, la figura del Wedding Planner. Ossia è una persona che si occupa di pianificare e amministrare il matrimonio di una coppia insieme alla coppia….”

 

Tutto qui quindi? Un’amministratrice e una pianificatrice di matrimoni, direte voi? NO!

Questo lavoro, prima di tutto, è una vera è propria passione, è qualcosa che viene da dentro e che va oltre il guadagno. Per me, a volte, anche definirlo solo lavoro vuol dire, di fatto, sminuirlo.

Certo, è un compito importante, con tante responsabilità e aspettative dai futuri sposi, ma quei sorrisi, quelli finali, quelli del: ”Grazie hai realizzato il nostro sogno!”, ecco quelli ti ricompensano di tutto.

E’ ovvio, la passione non basta, per essere una brava Wedding Planner devi sapere che la gavetta, quella dura, è un passo fondamentale per arrivare a fare della propria passione il proprio lavoro.

E allora ecco, per me tutto inizia alle Superiori quando, obbligata a frequentare una scuola che non mi interessava particolarmente, la vecchia ragioneria, disegnavo sui muri di scuola, abbellivo i diari dei miei compagni, frequentavo il gruppo musica e teatro e mi appassionavo al PC, unica materia in cui avevo 9. Già da allora la mia voglia di creare qualcosa cercava di venire a galla e così, dopo le Superiori, subito a studiare grafica (diplomata con il massimo dei voti…) e svolgere ogni tipo di lavoro per mettere in tasca quei soldi che mi sarebbero serviti per comprare il mio primo Mac! Ma dalla grafica all'organizzazione il passo è stato breve e così, ogni volta che trovavo un lavoro, non ero mai solo un grafico, organizzavo eventi, fiere e gestivo clienti, quella creatività, insomma, veniva fuori in ogni suo aspetto.

Poi è arrivato il trasferimento dall’Abruzzo al Lazio, un matrimonio (il secondo per me), una casa, un marito, due figli, e pochissimo tempo per star dietro a tutto. Molto felice,certo, ma alla fine quel prurito alle mani,  quella voglia di fare, quella voglia di creare è tornata a bussare alla mia porta.

Ed eccomi qua, ho cominciato disegnando e creando partecipazioni e alla fine mi sono ritrovata titolare di un’agenzia!

 

Con due attestati da Wedding Planner e uno da Party Planner ho iniziato questa esperienza meravigliosa circondata da tanti professionisti del settore che ogni giorno insieme a me credono in questo progetto, ma sopratutto credono che questo sia la passione, oops! Scusate, il lavoro più bello del mondo!

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

Storia di una Wedding Planner...

March 9, 2017

1/1
Please reload

Post recenti

November 10, 2017

October 13, 2017

March 9, 2017

Please reload

Archivio
Please reload

Cerca per tag
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Twitter Basic Square
  • Google+ Basic Square

© Copyright 2018-2019 - Fabbrica Degli Eventi